Benvenuti nel nuovo forum aggiornato.

Wind e la velocità garantita

WEB, Hardware, Software e generali

Moderatore: MODERATORE

Rispondi
Avatar utente
Rombo di Tuono
Site Admin
Messaggi: 6600
Iscritto il: 04 lug 2007, 18:07
Località: Seconda stella a DESTRA...
Contatta:

Wind e la velocità garantita

Messaggio da Rombo di Tuono » 06 nov 2018, 13:52

Salve a tutti,

oggi parliamo dello "strano caso di Wind e della Banda Minima Garantita", uno strano caso che sto seguendo da vicino, anzi, direi proprio che io sia stato il primo a sollevarlo.

Antefatto e Premessa

Le pricipali città italiane stanno essendo cablate dalla fibra ottica (FTTH - Fiber to the home), la quale promette una velocità di Download / upload pari a 1000Mbps/100Mbps.

Ovviamente, tale velocità è nominale, e solo nominale, poichè non bisogna pensare al breve periodo, ma a cosa potrebbe succedere se, un domani, il numero di utenti collegati crescesse a dismisura. I collegamenti delle nostre case verso internet sono, per forza di cose, condivisi. E' come un grosso serbatoio dal quale si prelevi una certa quantità di acqua ogni minuto. Il serbatoio non ha capacità infinita, ed i tubi non hanno portata infinita, per cui, prima o poi, a tutti arriverà meno acqua di prima.

Fatti

La domanda, quindi, è: quanto "meno" veloce può diventare la mia linea?

E non è affatto una domanda banale, se è vero, come dirò tra poco, che l'AGCOM ha inteso porre un limite.

Infatti, la delibera AGCOM 244/08/CSP, all'art.8 comma 6 dice esattamente quanto segue:
Ai fini dell’applicazione di quanto sancito dall’art. 5, comma 4, dell’allegato A alla
delibera n. 131/06/CSP, le imprese rendono disponibili in fase contrattuale e pubblicano
i valori degli indicatori specifici per ciascuna offerta, derivati e conformi alle misure
stabilite per gli omonimi indicatori generali di cui agli allegati da 2 a 4, e
specificatamente per le misure:
a) velocità di trasmissione dati (banda minima di uploading e di downloading);
b) ritardo di trasmissione dati (ritardo massimo);
244/08/CSP 18
c) tasso di perdita dei pacchetti.
Le imprese si impegnano contrattualmente con il cliente a rispettare tali valori. Qualora
l’utente riscontri valori misurati degli indicatori peggiorativi rispetto a quelli di cui
sopra può inviare, entro 30 giorni dalla data in cui ha effettuato la misura, mediante il
servizio di cui al comma 1, il certificato attestante la misura effettuata, rilasciato per
conto dell’Autorità, tramite l’utilizzo dell’apposito pulsante di invio presente in ogni
area privata utente del sito www.misurainternet.it che utilizza un canale di
comunicazione diretto, sicuro e certificato con i servizi di assistenza clienti
dell’operatore. Tale invio ha valore di reclamo circostanziato. Ove non riscontri il
ripristino dei livelli di qualità del servizio entro trenta giorni dalla presentazione del
predetto reclamo, l’utente ha facoltà di recedere senza costi dal contratto per la parte
relativa al servizio di accesso a Internet da postazione fissa, con un preavviso di un
mese, mediante comunicazione inviata all’operatore con lettera raccomandata o
messaggio di posta elettronica certificata. In alternativa, l’utente ha altresì il diritto di
modificare gratuitamente l’offerta sottoscritta, aderendo ad una offerta di prezzo
inferiore con la medesima tecnologia sottostante e proporzionale alla qualità e alle
caratteristiche del proprio collegamento per l’accesso ad internet, qualora presente a
listino
La stessa WINDTRE, poi, nelle sue stesse condizioni generali di contratto, specifica quanto segue, al punto 5.5:
5.5 Nella documentazione relativa ad ogni singola offerta, denominata “Prestazioni fornite con l’offerta di base”, disponibile sul sito
www.wind.it sono riportati i livelli di qualità che WIND si impegna a rispettare, ai sensi dell’art. 8 comma 6 della Delibera dell’Autorità
per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) 244/08/CSP e successive modificazioni, nonché le informazioni sulle prestazioni fornite con
il Servizio, tra cui quelle relative alla tecnologia utilizzata per l’accesso e alle caratteristiche minime che il sistema di accesso del Cliente
deve possedere al fine dell’integrale e corretta fruizione dello stesso. Le suddette informazioni, insieme alle informazioni concernenti
le misurazioni statistiche che vengono effettuate periodicamente da WIND nell’ambito degli indicatori di qualità previsti dalle delibere
131/06/CSP e 244/08/CSP sono pubblicate anche sul sito www.wind.it.
Tutto bene, tutto bello.... solo che tali indicatori, specificatamente la velocità minima garantita in dowload ed in upload, per l'offerta FIBRA1000... non sono da nessuna parte. Non sono sul sito (e se ci sono sono nascosti davvero bene), e NON vengono consegnati in fase precontrattuale.

Ma veniamo alla chicca... stanco di sbattere contro un muro di gomma ai vari numeri 155/159 e via così, mi reco nel negozio "ufficiale" windtre, e lì un simpatico giovanotto di belle speranze mi dice che l'allegato c'è. E lo cerca lui stesso... e lo cerca e lo sta ancora cercando perchè non lo trova, ma questo lo immaginavo. Al che ha un lampo di genio e mi informa che l'allegato sta in mezzo alla documentazione contrattuale che mi invieranno quando avrò siglato il "precontratto", come lo definisce lui, in negozio.

Questo è FALSO.

PUNTO PRIMO: quello non è un precontratto, visto che contiene il mio metodo di pagamento, nonchè un chiaro riferimento alle condizioni contrattuali. Che non mi consegnano, perchè c'è scritto che devo scaricarle (e penso a chi Internet non ce l'ha o non la usa, che non è una scusante, nel 2018, ma gli anziani esistono, eh). Quello è un CONTRATTO, che fa riferimento ad un documento che io possiedo, che al punto 5.5 IMPEGNA WIND A CONSEGNARMI QUEI DATI (allegato 5, ex allegato 6, della delibera AGCOM 244/08). E quindi wind è inadempiente.

PUNTO SECONDO: quello che arriva via mail, contiene un sacco di cose, anche le condizioni contrattuali, ma dei dati che ho espressamente richiesto non vi è traccia.

Chiamo il 159, e come al solito sbatto contro un muro di gomma, della dichiarazione "prestazioni offerte con l'offerta di base" non se ne sa nulla.

In compenso sono stati velocissimi, lo testimonio, ad inviarmi il modem (un d-link... non esattamente un modello da 5 € al mese per 24 mesi che fa 120 euro) ed a contattarmi per installarmi il tutto. Ma io non ci sto. E quindi rifiuto.

Mi richiamano oggi... chiedendomi solo se confermo di voler annullare il contratto. Tento di spiegargliene il motivo... e mi dice l'operatrice briscamente che (in pratica) non gliene frega niente, che lei deve solo contattarmi per confermare l'annullamento e di chiamare il 159, CHE SO GIA' ESSERE INUTILE.

Conclusioni

Il documento che ho citato è l'unico che fa fede nel caso di un peggioramento della linea alla quale mi sto abbonando. Quindi è obbligatorio.
Anche perchè ne ho diretta conferma da AGCOM:
Rombo di Tuono ha scritto:Buongiorno,

come cittadino vorrei sapere se esista un OBBLIGO a fornire quanto stabilito dall'allegato 6 della delibera n. 244/08/CSP, e - per essere precisi - se l'operatore, in fase di sottoscrizione di un contratto sia, o non sia, OBBLIGATO a fornire l'indicazione della banda minima garantita contrattuale, sia in download che in upload.

Nel caso ciò non fosse un obbligo, si chiede cortesemente di sapere come un cittadino potrebbe rivalersi - eventualmente - in cado di inadempienza, ovvero, come reperire un dato sostitutivo della c.d. Banda Minima Garantita.

Il caso esatto è che io vorrei esaminare l'offerta WIND-INFOSTRADA FIBRA 1000, ma non riesco a reperire da nessuna parte l'indicazione di quale sia la banda minima garantita contrattuale per questo servizio, le risposte di diversi operatori rispondenti al call center di tale società riferiscono che NON VI SIA ALCUNA INDICAZIONE.

Cosa impossibile, a mio avviso, poichè un cliente che sottoscrivesse un contratto nominalmente a 1000 Mbps di velocità di download, non potrebbe rivalersi nemmeno in un caso assurdo in cui tale velocità fosse 5 Mbps.

Gradirei una vostra comunicazione al riguardo.
E questa è la risposta:
AGCOM ha scritto:Gentile Sig. xxxxxxxxx,
con riferimento al contenuto della sua comunicazione, la informiamo cha i dati da lei richiesti devono essere forniti dall’operatore.

La informiamo, inoltre, che i soggetti interessati e le loro associazioni rappresentative possono denunciare le presunte violazioni della normativa di settore all’Autorità garante per le comunicazioni, ai sensi del Regolamento di procedura in materia di sanzioni amministrative e impegni, approvato con delibera n. 410/14/CONS.

Le denunce, a pena di irricevibilità, vanno presentate all’Autorità esclusivamente per via telematica compilando l’apposito modello D, disponibile sul sito web www.agcom.it, che deve essere trasmesso unicamente a mezzo posta elettronica all’indirizzo denunce_ugsv@cert.agcom.it.
[...]
A questo punto la domanda nasce spontanea: perchè WINDTRE non VUOLE consegnare questo documento? Di cosa ha paura? E' così poco sicura della qualità della sua linea?

Per concludere ecco l'analogo documento pubblicato e facile da raggiungere, nonchè trovato al primo colpo con Google, di TISCALI:

Indicatori TISCALI qualità dei servizi

Prossimo passo: annullo il contratto, rendo il modem, e poi chiederò supporto ad ALTROCONSUMO, di cui sono socio, per fargli sputare quel documento :D
Avatar utente
Rombo di Tuono
Site Admin
Messaggi: 6600
Iscritto il: 04 lug 2007, 18:07
Località: Seconda stella a DESTRA...
Contatta:

Re: Wind e la velocità garantita

Messaggio da Rombo di Tuono » 09 nov 2018, 09:02

Abbiamo un aggiornamento:

Mi hanno richiamato dall'ufficio qualità di Wind per conoscere la motivazione della mia rinuncia al contratto... (e già qui... non poteva fare tutto la prima tipa che mi aveva telefonato? o, forse, pensavate avessi cambiato idea?)

Con gentilezza e infinita pazienza ri-spiego che una parte, per me, essenziale del contratto è la fornitura dell'allegato 6 delibera 244/08/CSP AGCOM...
E quella non fa una piega, non aggiunge nulla, se ne fotte proprio, e mi conferma che mi arriverà un SMS per restituire il modem... :confused:

Ora, sarà anche una mia impressione, ma ho lavorato abbastanza nel settore specifico per capire questo: ogni volta che un operatore wind sente parlare di "banda minima garantita" mi va mezzo nel pallone... e si rassegna ad una battaglia persa.

Eppure, dopo un bel po' di mie insistenze, via facebook con wind, sul loro sito è comparsa almeno l'indicazione della famigerata banda minima garantita dell'offerta fibra 1000. Solo che due righe in un sito... contano poco.
Rispondi